Errori d'arredamento. Piccoli consigli per non sbagliare

Errori d'arredamento. Piccoli consigli per non sbagliare

Quando si arreda una nuova casa o si restaura il vecchio appartamento, capita di incontrare difficoltà e di commettere errori che producono risultati estetici sgradevoli o, di sostenere spese inutili.

Per evitare di cadere in questi errori è opportuno riflettere prima di compiere qualsiasi tipo di acquisto.

I primi errori che si commettono nell'arredare camere e soggiorni sono le misure dei divani, delle poltrone e degli armadi. Capita, nella maggior parte dei casi, che le scelte intraprese per il loro acquisto siano dettate dal design e dai colori, senza guardare ai fattori meramente pratici che sono senza dubbio i più importanti.

Secondariamente, le tinteggiature delle pareti e i complementi d'arredo devono essere scelti con il criterio della complementarietà. Scegliere massimo due o tre sfumature e gradazioni di colore per non creare un “effetto circo”.

Di solito sono scelti stili e design differenti per i vari spazi abitativi, dando poco peso a creare un ambiente omogeneo. Quest’aspetto (eterogeneità degli stili) è rilevante ed è considerato “errore d'arredamento” poiché ritrovarsi a passare da un soggiorno dallo stile moderno a una camera matrimoniale dai lineamenti shabby chic potrebbe creare sensazioni di smarrimento, effetti visivi sgradevoli e addirittura scaturire commenti negativi da parte di ospiti e commensali.   

Terminando, la fase del mobilio è veramente difficile giacché occorre ascoltare le opinioni dei diversi membri della famiglia (moglie, mariti, figli, amici, ecc...), ma l'essenziale è cercare di abbinare il tutto al meglio affidandosi a prodotti di qualità che rispettino natura e ambiente.

 

Zucca, con i suoi prodotti, offre questa possibilità: la "Qualità del Made in Italy". Consulta il catalogo dei prodotti online.

Grafica/fotografia: Fotograph Sviluppo web: Artistiko