L'età cambia, l'arredamento evolve.

L'età cambia, l'arredamento evolve

Lo scorrere del tempo è inevitabile. Dall'infanzia all'adolescenza sono tante le trasformazioni che affrontano i bambini. Trasformazioni soprattutto riguardanti le esigenze, bisogni diversi per stadi di crescita differenti.

Questo cambiamento lo si ritrova anche nell'arredamento della cameretta, che come sappiamo è il regno di ogni persona. Nell'infanzia si ha bisogno magari di cassettiere per contenere giochi e peluches o un tappetto dai colori sgargianti dove poter disegnare o giocare alle “macchinine” mentre da ragazzi si ha bisogno di mensole per  libri e riviste o semplicemente di un tavolino  da ufficio dove poter svolgere i compiti scolastici.

I colori che si possono scegliere per la tinteggiatura delle pareti può cambiare a seconda dell'età dei figli magari per i piccini si scelgono colori vivaci che possano liberare la loro fantasia mentre per i ragazzi l'ideale sarebbe utilizzare colori neutri per avere un ambiente rilassante ed elegante dove poter trascorrere  i propri momenti di studio e relax.

Il mobilio come armadi e comò, ma anche gli accessori come ad esempio i quadri possono aiutare il lavoro del genitore-arredatore perché con una semplice aggiunta di essi si avranno benefici come un effetto diverso ed un risparmio economico.

Gli stili che possono assumere le camerette dei bambini-ragazzi sono i più svariati da quello che vuole far  risaltare l'aspetto moderno a quello vintage, da quello che ama lo stile country a quello che non si vuole staccare dai ricordi dell'infanzia.

I ricordi legati ai momenti passati all'interno delle camerette sono indelebili per ognuno di noi e se vogliano che questi per i nostri bambini-ragazzi siano ancor più belli è auspicabile arredare la stanza a seconda delle loro esigenze e dei loro gusti.

Grafica/fotografia: Fotograph Sviluppo web: Artistiko