Oggetti d'arredo essenziali e di design: le lampade

Oggetti d'arredo essenziali e di design: le lampade

Quella dei “punti luce” è indubbiamente un'arte.

Concepite inizialmente per illuminare semplicemente gli spazi abitativi, oggi le lampade sono invece dei veri e propri componenti d'arredo che si trasformano da oggetti essenziali e necessari a complementi di design e stile. In base alle location dove sono riposte le lampade assumono “ruoli” diversi: in camera da letto creano atmosfere di relax ideali per leggere un libro, mentre in salotto sono usate per illuminare spazi dedicati ai propri hobby o illuminano pareti (e quadri) ed angoli.

Alcuni modelli, simili a sculture, includono la tecnologia  “dimmer” che permette di regolare in modo diverso l’intensità della luce. Questa tecnologia permette di creare atmosfere ottimali (e sempre diverse) per i propri spazi abitativi.  

I lineamenti in cui vengono prodotte le lampade possono dare largo spazio alla creatività e alla fantasia. Lampade realizzate con lineamenti semplici trasmettono un senso di freschezza e dinamicità, ideali per soggiorni e camere da letto dal design moderno e minimal, dove il colore e le forme non sono un freno. Tutt'altra concezione si ritrova nello stile classico che “obbliga” l'arredatore a scegliere design dai colori e dalle forme più sobrie.

Un valore aggiunto al prodotto in sé e all'abitazione è la questione del bricolage. È possibile costruirsi la propria lampada con materiali riciclati e provenienti anche da contesti al di fuori dell'illuminazione: ad esempio bottiglie di plastica, grucce o centrini di pizzo, che assemblati a “regola d'arte” regalano senza dubbio risultati visivi particolari ed emozionanti. Anche il plexiglass è un materiale consigliatissimo per le lampade.  

E, come spesso diciamo, largo spazio alla fantasia e alla creatività.

Grafica/fotografia: Fotograph Sviluppo web: Artistiko