Si comunica che le spedizioni saranno interrotte dal 7 al 27 agosto. In questo periodo tutti i prodotti saranno scontati del 15%: prenderemo in carico il tuo ordine al rientro dalle ferie

Arredare casa con quadri e cornici

Arredare casa con quadri e cornici

Arredare un ambiente vuol dire vestire le superfici e delineare, attraverso mobili, complementi d'arredo e oggetti, la personalità e il carattere di colui che abita casa. Arredare con quadri e cornici è sicuramente un’ottima idea per decorare le pareti di casa.

E’ importante badare ai dettagli, che non sono affatto secondari, come i tappeti, le tende e i quadri da appendere alle pareti.

Scelta saggia per coloro che possiedono una casa piccola è quello di arredarla in modo verticale, ovvero sfruttando lo spazio delle pareti. I quadri, essendo complementi d’arredo mobili, potrebbero essere spostarli e sostituiti facilmente, offrendo di volta in volta, senza un dispendio oneroso, un aspetto diverso alla casa.



Come scegliere i quadri da appendere?


Tenendo sempre conto del gusto personale, ogni complemento d’arredo deve essere in armonia con lo stile dell’arredamento. Se la vostra casa è arredata secondo un gusto classico, ritratti, quadri d’autore e stampe d’epoca con cornici sfarzose, faranno risaltare lo stile dell’arredo. Se avete scelto uno stile moderno, i quadri che meglio si adatteranno saranno quelli di natura astrattista, che giocano con l’estrosità dei colori.



In quali ambienti appendere i quadri?

Rispettando delle piccole e semplici regole è possibile appendere un quadro in ogni stanza:

  • in cucina è da preferire stampe floreali dalle cornici semplici;

  • in soggiorno, un quadro d’autore in modo da utilizzare bene la stanza per far risaltare il quadro;

  • in camera da letto libera scelta, si può optare sia per foto di famiglia sia per paesaggi naturalisti;

  • in cameretta personaggi dei cartoni animati o dei fumetti dai colori forti e sgargianti, per creare stanze da sogno.

Quali regole rispettare?


In generale, i quadri nei quali i dettagli sono ben visibili vanno posizionati in alto mentre quelli ricchi di piccoli particolari vanno appesi ad altezza occhio per poter essere meglio ammirati. I quadri di grandi dimensioni, invece, vanno posizionati più in alto mentre i quadri più piccoli possono essere messi in verticale lungo la parete tra due porte o due finestre.

Seguendo queste piccole e semplici regole il risultato è garantito. Consulta il catalogo dei prodotti che Zucca mette a disposizione.

Grafica/fotografia: Fotograph Sviluppo web: Artistiko